La pulizia dei denti va eseguita a casa mediamente 3 volte al giorno, dopo ciascun pasto. Almeno ogni 6 mesi è opportuno recarsi dal dentista per una pulizia dei denti professionale o detartrasi. A differenza di quella domiciliare rimuove il tartaro che  si accumula tra denti e gengive. Una pulizia dentale ogni 2 o 3 mesi è invece consigliata solitamente per i pazienti affetti da malattie orali, come piorrea, gengiviti, denti storti e malocclusione dentale. [slogan button_text="Clicca qui" link="https://www.studiodentisticocozzolino.it/parodontologia/" button_icon="" button_icon_color="" button_icon_placement="left"]  Scopri di più sulla parodontite [/slogan] Ricordiamo che nella maggior parte dei casi la pulizia dei denti è dolorosa e che quasi sempre provoca sanguinamento delle gengive. La pulizia dentale professionale è molto utile perché assicura nel tempo la salute dei denti, oltre a prevenire numerose malattie dentali e gengivali. [toc] Vantaggi della pulizia dei denti professionale Rimozione completa di placca e tartaro: la pulizia dentale professionale pulisce in profondità arrivando fino agli spazi interdentali e nella zona sub-gengivale non fermandosi solo alla rimozione del tartaro sulla superficie dei denti.  Aspetti positivi per gengive La pulizia dei denti professionale è un alleato fondamentale nella prevenzione di carie, parodontite e gengivite. Inoltre rende i denti lucidi, sbianca i denti gialli, contrasta le infiammazioni gengivali, riduce l'ipersensibilità dentinale, rinforza ed irrobustisce i denti. Farsi praticare una pulizia dei denti professionale previene la formazione di gengive ritirate che si formano a seguito di deposito di tartaro nei colletti gengivali, in più toglie efficacemente le macchie dai denti e ne previene la perdita prematura. Pulizia dentale e alitosi Non dimentichiamo inoltre di dire che è un rimedio molto efficace contro l’alitosi. In realtà la pulizia dentale professionale coincide con la visita di controllo dentistico: è infatti importante per il dentista valutare lo stato di salute dei denti, solo così si potrà prendere in tempo una carie al primo stadio. Passaggi per effettuare una pulizia dentale efficace Oggi attraverso l’utilizzo di appositi strumenti sonici ed ultrasonici che frammentano il tartaro e distruggono i batteri che formano la placca, il dentista opera negli spazi interdentali e sotto la gengiva. Le rifiniture e gli interventi in profondità relativamente alla pulizia dentale, vengono svolti con l'uso di strumenti in acciaio appuntiti e affilati (curette). La pulizia dei denti fa male? Una pulizia dei denti non dolorosa probabilmente non è stata eseguita sotto gengiva e non risolve il problema delle gengive sanguinanti e l'avanzare dell'eventuale parodontite (piorrea) presente. Rimozione macchie dentali: sbiancare i  denti Il processo avviene mediante l’applicazione di una particolare pasta abrasiva ad azione smacchiante ed all'utilizzo di un getto molto potente di acqua e bicarbonato (Air- Flow)  la cui azione viene esercitata solo sulle macchie dentali più esterne. Altra cosa è lo sbancamento dentale professionale, che consente di ottenere un completo ed evidente sbiancamento anche per le macchie più profonde perché cambia il colore intrinseco del dente. A tale scopo si utilizzano altri prodotti sbiancanti. Ricordiamo quindi che la pulizia dei denti è cosa diversa dallo sbiancamento. Lucidatura dei denti con pulizia dentale Dopo la pulizia dei denti è possibile applicare mascherine contenenti fluoro allo scopo di rinforzare e rimineralizzare lo smalto dentale, prevenirne l'erosione e rendere i denti più resistenti all'attacco di batteri.È possibile anche applicare un gel che previene o minimizza l'ipersensibilità dentinale nei pazienti predisposti/affetti da tale disturbo.