Blog / Ortodonzia Invisibile / Correggere il diastema con l’ortodonzia linguale senza attacchi
29 marzo 2017

Una delle esigenze comuni di chi fa dal dentista per motivi estetici: correggere il diastema, ovvero quello spazio tra i due incisivi centrali che crea la classica finestrella. Non sempre questo difetto è motivo di insicurezza nel sorridere: per cantanti, attrici e modelle il diastema negli ultimi anni è diventato una marcia in più, ma per tante altre persone non è così.

Chi non ricorda il sorriso disarmante e seducente di Vanessa Paradis, a cui i denti incisivi superiori leggermente larghi donavano un grande fascino? Il suo brano musicale Joe le taxi è rimasto nella storia probabilmente grazie a questo leggero e grazioso difetto dei denti.

Quindi il diastema è diventato una moda, un tratto caratteristico del sorriso. Non sempre è così: in alcuni casi può risultare antiestetico, soprattutto in presenza di denti piccoli o troppo grandi. La bellezza si sa, è un gioco di proporzioni… ci vuole anche fortuna.

Scopri di più sull’ortodonzia invisibile

Infatti se in alcuni casi il diastema può essere considerato una caratteristica che dona dolcezza e simpatia al sorriso, e regala personalità al volto, in altri può peggiorare l’estetica del viso trasformandosi in una vera e propria fonte di ansia e imbarazzo.

Diastema

Diastema

Che cos’è il diastema

Diastema è il termine medico per indicare la presenza di uno spazio piuttosto evidente tra due denti contigui. Volgarmente viene definito “finestra” tra i denti e si presenta soprattutto tra i due incisivi centrali, quelli che dominano il sorriso.

Denti larghi

Una situazione clinica abbastanza frequente e per la quale viene richiesto l’intervento dell’odontoiatra, è la presenza di uno spazio eccessivo fra gli incisivi centrali dell’arcata superiore. Quando sei fortunato questo spazio può renderti affascinante, in altri casi ti fa passare la voglia di sorridere.

Per ridare armonia al volto e chiudere il diastema le uniche soluzioni possibili vanno ricercate nei trattamenti di tipo ortodontico e/o protesico. Ma prima di procedere con qualsiasi terapia correttiva per chiudere il diastema è importante capire le cause che lo hanno generato.

Cause del diastema

Le ragioni della presenza di un diastema possono essere molteplici. Una delle possibili cause del diastema è da imporre alla presenza di un rapporto sproporzionato tra la dimensione dei denti e della mascella. Infatti se la lunghezza dell’arcata dentaria è eccessiva oppure  si ha la sfortuna di avere i denti troppo piccoli, questi non riescono ad occupare tutto lo spazio disponibile e crescendo lasciano uno o più spazi tra i denti.

Un’altra ipotetica causa va individuata nella lunghezza e nello spessore del frenulo gengivale (lembo di tessuto che collega le labbra con la mucosa alveolare). Infatti, nel caso sfortunato in cui il frenulo gengivale fosse parecchio prominente e presentasse un’attaccatura troppo bassa, potrebbe ostacolare la naturale tendenza all’avvicinamento degli incisivi superiori.

Inoltre, sia la presenza di cisti dentali follicolari o radicolari, sia lo scarso sviluppo degli incisivi laterali possono impedire il contatto tra due denti vicini.

Nei bambini piccoli, sembra che l‘abitudine di succhiarsi il pollice possa in qualche modo contribuire alla formazione di diastemi nei denti da latte, se non altro per la spinta in direzione anteriore sviluppata dal meccanismo della suzione. Sebbene la presenza di spazi in dentatura da latte sia favorevole al futuro allineamento della dentatura le modifiche a livello dell’osso prodotte da questa abitudine scorretta determinano spesso una sporgenza ed un inclinazione  della dentatura superiore.  

Come risolvere il diastema

Non rientri nei casi in cui questa caratteristica dona particolarità e fascino al sorriso? Nessun problema, ci sono diversi trattamenti che possono essere effettuati per correggere un diastema.

Se i denti sono sani in alcuni casi si può decidere per un trattamento ortodontico applicando un apparecchio fisso o mobile come le mascherine invisalign per riallineare i denti, in altri per un trattamento riempitivo con l’uso di faccette dentali. Altri casi ancora hanno bisogno di un piccolo intervento chirurgico. Approfondiamo i singoli argomenti.

Apparecchio per diastema

La chiusura del diastema può essere effettuata, in alcuni casi, attraverso l’uso di un apparecchio per i denti con uno scopo preciso: avvicinare gli elementi e ridurre lo spazio in eccesso. Questa soluzione viene consigliata soprattutto ai pazienti più giovani che devono portare l’apparecchio per un tempo che può variare in base allo spazio da coprire. Per i casi più semplici il costo di questa terapia è abbastanza semplice e i tempi sono ridotti. Questo, ovviamente, se l’unico problema è quello del diastema.

apparecchio invisibile, ortodonzia invisibile, diastema, studio cozzolino, anna mariniello

Apparecchio invisibile per il trattamento del diastema

Diastema causato dal frenulo

In qualche caso la causa del diastema, quindi della fessura tra i due denti, è causato dal frenulo. Ovvero da uno strato di gengiva che separa i denti. In questo caso è necessario, prima di iniziare la terapia per avvicinare i denti, rimodellare il frenulo per permetterne il movimento.

Corone e impianti dentali per risolvere il diastema

In casi particolari si può correggere il diastema con due soluzioni poco conservative, ovvero la corona e l’impianto dentale. Nel primo caso parliamo di un incapsulamento del dente con una corona artificiale che può essere di zirconio o ceramica, nel secondo invece c’è una sostituzione completa del dente con una protesi. C’è da aggiungere che si scelgono queste opzioni quando i denti sono affetti da carie o da altri problemi, pertanto si tratta di denti molto distrutti o non salvabili. Quindi sono situazioni limite.

Correzione del diastema con le faccette

Un’altra soluzione per ottenere la chiusura del diastema: le faccette dentali. Ovvero dei gusci di porcellana o ceramica che ricoprono completamente il dente e nascondono gli inestetismi. Con un’adeguata opera di modellamento è possibile creare delle faccette in grado di rimediare al diastema in tempi minimi.

Va detto che non sempre le faccette o le corone dentali sono la giusta soluzione per chiudere lo spazio tra i denti, in quanto modificano la forma dei denti rendendoli più grandi allo scopo di riempire lo spazio interdentale. Pertanto, se si ha la fortuna di avere i denti di una dimensione proporzionata, potrebbe essere più indicato l’uso dell’apparecchio ortodontico in quanto con le faccette si rischierebbe di disarmonizzare il sorriso del paziente.  

Diastema e ortodonzia invisibile

La domanda che spesso i pazienti ci fanno è semplice: come chiudere lo spazio tra i denti senza apparecchio e senza particolari problemi? L’esigenza è comprensibile, può sembrare paradossale dover portare i classici apparecchi fissi, esteticamente fastidiosi e imbarazzanti, proprio per correggere un difetto antiestetico.

caso di diastema

Caso di diastema

Situazione dopo la terapia ortodontica invisibile senza attacchi

Situazione dopo la terapia invisibile senza attacchi

Per questo la soluzione che proponiamo per chiudere il diastema senza terapie invasive è l’apparecchio linguale fisso senza attacchi, ovviamente dopo aver valutato ogni singolo caso. L’ortodonzia linguale senza attacchi, infatti consente di risolvere il problema del diastema con numerosi vantaggi rispetto ai tradizionali apparecchi.

 

Con questa tecnica si riesce ad ottenere un vero apparecchio invisibile perché non utilizza le classiche apparecchiature costituite da brackets in metallo o ceramica, limitando al minimo anche le alterazioni fonetiche. Questo perché l’apparecchio linguale è molto più sottile e non presenta sporgenze che possono ferire la lingua.

ortodonzia invisibile, diastema, studio cozzolino, anna mariniello

Caso di diastema curato con ortodonzia invisibile – PRIMA

ortodonzia invisibile, diastema, studio cozzolino, anna mariniello

Caso di diastema curato con ortodonzia invisibile – DOPO

L’ortodonzia linguale senza attacchi è la giusta soluzione per sorridere senza imbarazzo, e per chiudere il diastema senza mettere l’ apparecchio. Rappresenta una valida alternativa anche per risolvere altri problemi legati alla salute e al benessere individuale, come tutti i tipi di malocclusione compresi il morso aperto e il morso profondo.

 

Contattaci per qualsiasi dubbio.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Provincia di provenienza

Oggetto

Il tuo messaggio


Correggere il diastema con l’ortodonzia linguale senza attacchi ultima modifica: 2017-03-29T09:58:48+00:00 da

Autore:

Odontoiatra ortodontista, iscritta all’ordine il 21/02/2005, con N° TO 2608 e membro di SIDO (Società Italiana Di Ortodonzia). È specializzata in un tipo di Ortodonzia Invisibile senza attacchi. Autrice dell’Atlante di Ortodonzia Linguale fissa senza attacchi.

2018 © Copyright - Studio Cozzolino

   081.245 18 05

Shares
Studio Dentistico Cozzolino