Ci sono tappe fondamentali nella crescita di ogni bambino, l’eruzione dei primi dentini è una di quelle. Per i genitori vedere quella puntina bianca che spunta dalla gengiva è sempre un momento emozionante e felice, anche perché segna la fine di un periodo caratterizzato da pianti e forte irritabilità del bambino. Vediamo come (e quando) spuntano i denti da latte e come provare ad alleviarne i fastidi.[toc]A che età spuntano i dentiniIniziamo con il dire che ogni bimbo è un caso a sé. C’è chi inizia prima a mettere i dentini e chi dopo. I genitori non devono assolutamente preoccuparsi se la dentizione tarda a cominciare o se sembra iniziare troppo presto.In linea di massima i dentini da latte iniziano a spuntare intorno ai 6/8 mesi. I primi a venire fuori sono gli incisivi centrali inferiori seguiti da quelli superiori. Volendo dare una cadenza alla dentizione del neonato possiamo dire che orientativamente segue quest’ordine:Denti inferioriincisivi centrali a 6 – 10 mesiincisivi laterali a 10 – 16 mesicanini a 17 – 23 mesiprimo molare a 14 – 18 mesisecondo molare 23 – 31 mesiDenti superioriincisivo centrale a 8 – 12 mesiincisivo laterale a 8 -13 mesicanini a 16 – 22 mesiprimo molare a 13 -19 mesisecondo molare a 25 – 33 mesiSintomi dentizione neonatoCi sono sintomi caratteristici che accompagnano l’eruzione dei denti da latte, i più fortunati proveranno solo un leggere fastidio, mentre gli altri dovranno fare i conti con dolori che in qualche caso provocheranno anche risvegli notturni.Nei giorni precedenti alla fuoriuscita dei denti, la gengiva può apparire un pò gonfia e livida, tuttavia se l’ematoma non si riassorbe nel giro di qualche settimana è consigliabile fare una visita dal pedodontista.[slogan button_text="Facciamo un controllo" link="https://www.studiodentisticocozzolino.it/odontoiatria-pediatrica/" button_icon="" button_icon_color="" button_icon_placement=left"]Lividi sulle gengive?[/slogan]Inoltre aumenta la salivazione e può salire qualche linea di febbre che di solito non supera i 37 gradi e mezzo. Possono ancora verificarsi cali di appetito, irritabilità, disturbi del sonno, diarrea e cacca acida.Come facilitare l’eruzione dei dentiI genitori possono senz’altro aiutare la fuoriuscita dei denti dando al bambino qualcosa da mordere. In genere vengono usati i massaggiatori gengivali refrigerati venduti in farmacia o in negozi specializzati nella vendita di prodotti per l’infanzia, in alternativa è possibile dare al piccolo scorza di pane cotto a legna, che oltretutto ha un sapore molto più gradevole.Alleviare i fastidi della dentizioneOltre a oggetti da mordere indicati per la prima infanzia, i genitori possono massaggiare le gengive con gel specifici per la dentizione. C’è da dire che non sempre questi gel riescono a lenire i fastidi della fuoriuscita dei denti, infatti in alcuni casi i genitori dichiarano che effettivamente i propri figli hanno provato sollievo e in altri che la loro azione lenitiva è stata molto blanda.Farmaci per dolore dentizione neonatoQuando il bambino soffre molto ed è in preda a pianti isterici, quando si sveglia spesso di notte urlando, molti genitori vorrebbero tentare di calmare il dolore con farmaci analgesici, in genere la tachipirina. Prima di dare qualsiasi tipo di farmaco a un bambino è sempre necessario consultare il proprio pediatra che nel caso prescriverà al bambino la dose esatta di tachipirina in base al peso e ne definirà i tempi di somministrazione.