Blog / Parodontologia / Cura dei denti in gravidanza
26 dicembre 2015

Durante la gravidanza le donne sono soggette a molti controlli perché si verificano mutamenti fisiologici che interessano da vicino la salute dei denti. La paura più diffusa è che le cure possano essere dannose per la gestazione.

 Scopri di più sull’igiene orale

Anticamente si diceva: ogni figlio un dente in meno. Chiaramente erano altri tempi, in cui le donne incinte non potevano seguire sempre una dieta sufficientemente ricca di proteine e minerali, con  la conseguenza di indebolire i denti. A questo si aggiunga che non c’erano i dentifrici al fluoro e men che meno la pulizia dei denti professionale. Oggi le cose sono diverse e si fa molta più attenzione all’igiene orale sia domiciliare che professionale, ma la gravidanza è un periodo di 9 mesi in cui occorre stare molto attenti alle piccole carie o ai denti del giudizio che possono farsi sentire.

cura dei denti in gravidanza

cura dei denti in gravidanza

Gengivite in gravidanza

Durante il periodo della gestazione in effetti, aumentano di anche 30 volte i livelli di estradiolo e progesterone, che possono favorire le infiammazioni gengivali fin anche a livello della mucosa orale e gengivale. Nello stesso periodo anche la salivazione si fa più intensa ed aumentano la sensibilità dei denti e la permeabilità vascolare. Una conseguenza di ciò è l’aumento della ritenzione idrica. Il colore delle gengive può variare dal rosa al rosso scuro con un aumento del sanguinamento.

Per questi motivi, durante il primo trimestre di gravidanza, si presenta quella che viene definita “gengivite gravidica”, da cui solitamente si guarisce nel primo trimestre successivo al parto. La gengivite in gravidanza può comportare anche retrazione delle gengive con aumento della mobilità dei denti. Aggiungiamo a questo che esistono condizioni di natura psicologica durante il periodo “interessante”, che spingono a mangiare fuori pasto, con la conseguenza di provocare o accentuare problemi alla salute dei denti.

Pulizia dei denti per evitare il parto prematuro

I disturbi gengivali generano il rilascio nel circolo sanguigno di prostaglandine in elevate concentrazioni. Tali sostanze ad alta attività biologica infiammatoria, secondo gli esperti possono favorire il travaglio. In questi casi sembrerebbe che una pulizia dei denti effettuata precedentemente la 35esima settimana riduca il rischio del parto prematuro. Per questi motivi, la gravidanza è un periodo nel quale bisogna prestare ancora più attenzione all’igiene orale, pur considerando che la maggiore sensibilità dei denti porta spezzo a spazzolare i denti nel modo scorretto favorendo l’accumulo della placca batterica. È quindi prioritario sottoporsi ad almeno una visita di controllo odontoiatrico durante la gestazione.

Come controllarsi correttamente nei tre trimestri

Mentre si programma una gravidanza sarebbe buona norma sottoporsi ad una prima visita di controllo per escludere la presenza di carie, ascessi o denti del giudizio che possano aver bisogno di essere curati. Meglio agire prima, perché sarebbe opportuno che qualsiasi trattamento avvenisse prima della gravidanza. In caso questa fosse già cominciata, il consiglio è di osservare più scrupolosamente possibile l’igiene orale, spazzolando correttamente i denti ogni giorno dopo i pasti e usando il filo interdentale. Nel primo trimestre si dovrà effettuare un primo controllo odontoiatrico, evitare radiografie e seguire un’alimentazione ricca di vitamine A, B, C, PP, Ferro e sali minerali, per evitare che le gengive si indeboliscano. Nel secondo trimestre si potrà procedere con una pulizia dei denti e in caso necessario sottoporsi a terapie semplici per carie non troppo profonde. Eventuali farmaci potranno essere somministrati solo con il doppio consenso del dentista e del ginecologo. Nel terzo ed ultimo trimestre si possono eseguire terapie solo in caso sia strettamente necessario, rimandando le cure meno urgenti al termine del periodo di gravidanza.

Dopo il parto infine si potrà eseguire una nuova visita di controllo dal dentista con una seduta di pulizia dei denti professionale.

Contattaci per qualsiasi dubbio.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Provincia di provenienza

Oggetto

Il tuo messaggio


Cura dei denti in gravidanza ultima modifica: 2015-12-26T10:00:00+00:00 da

Autore:

Odontoiatra implantologo e parodontologo iscritto all’ordine il 23/06/1997, con N° TO 1968, membro di SIdP (Società Italiana di Parodontologia), ITI (International Team for Implantology) e SIO (Società Italiana di Implantologia Osteointegrata).

2018 © Copyright - Studio Cozzolino

   081.245 18 05

Shares
Studio Dentistico Cozzolino