C’è chi ha paura della poltrona del dentista e chi della parcella del dentista!

prezzi-dentista

quanto costa il dentista?

In effetti, sono sempre di più le persone che preferiscono rimandare o saltare le visite di controllo perché spaventate dal prezzo e da quanto questo possa incidere sul proprio portafoglio. A causa di ciò, è in aumento il numero di pazienti che decide di passare un fine settimana fuori dall’Italia per sottoporsi a cure odontoiatriche low cost.

Questa tendenza, data da un discreto numero di persone che per motivi economici preferisce rivolgersi a cliniche odontoiatriche all’estero, per lo più dell’Est Europa, ha dato vita a quel fenomeno diffuso, definito turismo dentale.

Non è nostra intenzione screditare i colleghi che operano fuori dall’Italia ma semplicemente chiarire i motivi per cui certe visite specialistiche in particolare o certi trattamenti odontoiatrici hanno un costo più o meno elevato.

Per quantificare il valore economico di una seduta dal dentista, occorre tenere conto di due variabili: l’esperienza del dentista e le tecnologie che utilizza.

Esperienza e professionalità

Investire in formazione è importante perché consente a qualunque professionista di costruire competenze solide e garantire affidabilità e tranquillità a quanti scelgano di rivolgersi a lui. Quando l’esperienza viene incanalata verso una branca specifica dell’odontoiatria, allora si può parlare di specializzazione. A questo livello di conoscenza, è possibile sviluppare terapie con un rendimento molto superiore rispetto alla media. Ad esempio, un impianto dentale operato da un esperto di implantologia offre più garanzie ed un mantenimento superiore nel tempo rispetto allo stesso impianto praticato da un professionista meno esperto. Questo tipo di competenza ha chiaramente un costo più elevato.

In generale, quindi, per un professionista di questo settore, la formazione è un processo continuo, quindi la preparazione non è solo quella riconosciuta a livello universitario e post-universitario ma anche quella data dalla partecipazione a seminari, conferenze e corsi di aggiornamento e perfezionamento per apprendere (e sviluppare) tecniche all’avanguardia in campo odontoiatrico.

Il nostro studio dentistico ad esempio, pratica terapie ortodonticheprotesicheimplantologiche e parodontali all’avanguardia, data la vasta esperienza maturata nel tempo e riconosciuta da pubblicazioni per importanti case editrici come Quintessenza edizioni (Atlante di ortodonzia linguale senza attacchi) e portali web scientifici di rilevanza internazionale come Pubmed.

Sicurezza per i materiali usati e costo delle apparecchiature

La seconda variabile che ha una sua rilevanza sul prezzo del dentista riguarda la scelta dei materiali utilizzati e il costo delle apparecchiature. Ad esempio esistono qualità diverse di materiali da otturazione, così come tipi diversi di perni per gli impianti dentali. Considerando che la paura del dentista è una fobia diffusa, la maggior parte dei pazienti sarà felice di sapere che il nostro studio dentistico utilizza solo i materiali migliori, affidabili e sicuri, cercando di tenere i costi per gli interventi più bassi possibile, considerando l’elevata preparazione degli odontoiatri che vi operano.

Al di là dei materiali e dell’esperienza di chi li maneggia, un’altra variabile che incide sul costo del dentista è il fatto che questo utilizzi o meno apparecchiature di precisione come il microscopio operatorio, che consente di operare con grandissima precisione. Il microscopio, permettendo di ingrandire fino a 40 volte il campo operatorio, è uno strumento permette di eseguire ogni terapia (otturazioni, terapie canalari, chirurgia, corone e faccette dentali, etc.) con una precisione maggiore e soprattutto in modo più conservativo preservando, ad esempio, più tessuto sano nell’eseguire una protesi o un’otturazione.

Un esempio dei nostri costi

Costo della pulizia dei denti

Il costo applicato dal nostro studio per una pulizia dei denti semplice che prevede l’ablazione del tartaro è di 80 euro (Range tariffario rilevato dall’ANDI € 60,00-€ 110,00) ma tale costo può aumentare nei casi in cui sia necessario un curettage in presenza di tartaro sottogengivale che potrebbe produrre problematiche di tipo parodontale.

Costo di un’otturazione

Il nostro costo per un’otturazione semplice è di 80 euro (Range tariffario rilevato dall’ANDI per un’otturazione in composito a 1 superficie € 90,00-€ 130,00), ma può arrivare fino a 250 euro nei casi più complessi. La qualità degli adesivi e dei materiali per otturazione è massima. Oltre ciò, utilizziamo sempre la diga di gomma, che riteniamo fondamentale per evitare di contaminare l’otturazione con sangue, saliva e col respiro del paziente (ricco di batteri). Tali accorgimenti consentono una durata maggiore dell’otturazione.

Costo di un’estrazione

Il nostro costo per l’estrazione di un dente parte da 100 euro (Estrazione semplice di dente o radice ANDI € 60,00-€ 130,00). Pratichiamo estrazioni atraumatiche, utilizzando tecniche che ci consentono di diminuire il rischio che il dente da estrarre si fratturi.

Altri costi

Come avrai potuto considerare, sebbene il nostro studio dentistico utilizzi strumenti e tecniche ad elevato grado di specializzazione, i nostri costi sono allineati o più bassi rispetto a quelli di diversi altri studi professionali. Per quanto riguarda le attività i cui costi non sono riportati in questa pagina, ti invitiamo a contattarci per chiederci maggiori dettagli.

Tariffario minimo dell’ordine dei medici e odontoiatri

Protesi fissa

Riportiamo di seguito i costi in euro presi dal tariffario minimo generale promulgato dall’ordine dei medici e odontoiatri:

  • Rilievo impronte e preparazione modelli di studio 30,99
  • Caratura diagnostica in articolatore 237,57
  • Corona fusa o elemento di protesi fissa in L.N.P. (lega non preziosa) 185,92
  • Corona fusa o elemento di protesi fissa in L.N.P. con faccetta in resina 196,25
  • Corona fusa o elemento di protesi fissa in L.P. (lega preziosa) 227,24
  • Corona fusa o elemento di protesi in L.P. con faccetta in resina 237,57
  • Corona in ceramica o elemento di ponte in L.N.P. e ceramica 294,38
  • Corona in ceramica o elemento di ponte in L.P. e ceramica 346,03
  • Corona in L.P. con perno di ritenzione endocanalare fuso e resina 237,57
  • Corona in L.P. con perno di ritenzione endocanalare prefabbricato e resina 211,75
  • Corona in L.P. e ceramica con perno di ritenzione endocanalare fuso 377,01
  • Corona in L.P. e ceramica con perno di ritenzione endocanalare prefabbricato 377,01
  • Perno moncone in L.P. con perno fuso 134,28
  • Perno moncone in L.P. con perno prefabbricato 129,11
  • Perno moncone prefabbricato in L.N.P. e resina composita o amalgama 51,65
  • Protesi fissa-protesi mobile
  • Corona provvisoria a giacca in resina 25,82
  • Elemento di protesi provvisoria in resina 36,15
  • Corona provvisoria in resina con cappa in L.P. 61,97
  • Corona a giacca in ceramica 309,87
  • Corona a giacca in ceramica vetrosa e allumina 464,81
  • Intarsio occlusale in L.P. 154,94
  • Intarsio O.D.; O.M. in L.P. 206,58
  • Intarsio M.O.D. in L.P. 206,58
  • Onlay in L.M.P. 206,58
  • Onlay in L.P. 284,05
  • Onlay in ceramica vetrosa —
  • Corona 3/4 in L.P. 232,41
  • Fissaggi con 3/4 a intarsi (per ogni saldatura in più) 25,82
  • Rimozione corona singola stampata 10,33
  • Rimozione corona singola fusa 20,66
  • Rimozione di protesi fissa (per ogni elemento pilastro) 20,66
  • Rimozione di perno radicolare pref. 33,57
  • Rimozione di perno radicolare fuso 46,48
  • Palato per protesi totale in L.P. (oltre alla protesi) 103,29
  • Ribassamento di protesi parziale sistema diretto 67,14
  • Ribassamento di protesi parziale sistema indiretto 67,14

Protesi fissa-mobile

  • Ribassamento di protesi totale sistema diretto 87,80
  • Ribassamento di protesi totale sistema indiretto 103,29
  • Riparazione per frattura completa di protesi totale 30,99
  • Riparazione per frattura parziale di protesi totale (meno di 1/5)
  • Riparazione di protesi totale per distacco di 1 elem. (per elemento)
  • Cappette doppie tipo Amsterdam in L.P. 232,41
  • Corona fusa fresata 309,87
  • Corona oro ceramica fresata 413,17
  • Gancio doppio in L.N.P. fresata 41,32
  • Gancio doppio in L.P. fresata 67,14
  • Attacco di semiprecisione fuso in L.N.P. [1]
  • Attacco di semiprecisione fuso in L.P. [1]
  • Attacco di precisione o cerniera prefabbricato in

Protesi mobile

  • Protesi mobile parziale in resina di un solo elemento più ganci 36,15
  • Per ogni elemento in più 25,82
  • Protesi mobile parziale in resina con una sella libera di 1,2 o 3 molari 113,62
  • Protesi mobile totale per arcata con denti in resina 516,46
  • Protesi mobile totale per arcata con denti in porcellana 542,28
  • Gancio a filo in L.N.P. 10,33
  • Gancio a filo in L.P. 36,15
  • Gancio fuso in L.N.P. 36,15
  • Gancio fuso in L.P. 77,47
  • Protesi scheletrata mobile in cromo-cobalto o metalli similari non nobili di 1 solo elemento con 2 ganci di appoggio elastico e ritenzione 206,58
  • Per ogni elemento in più 36,15
  • Protesi scheletrata in cromo-cobalto a sella libera con 2 ganci di 1, 2 o 3 molari 258,23
  • Lo stesso in lega preziosa 464,81
  • Per ogni gancio di appoggio elastico e ritenzione in più oltre ai 2 in cromo-cobalto 15,49
  • Lo stesso in L.P. 41,32
  • Palato per protesi tot. in cromo-cobalto oltre alla protesi 67,14
  • Riparazione faccetta in resina 41,32
  • Riparazione faccetta in ceramica 41,32
  • Perni parapulpari di ritenzione in L.P. (per perno) 30,99
  • Maryland bridge splint 191,09
  • Maryland bridge per elemento sostituito 180,76

Per protesi speciali ed eventuali voci non indicate nel presente tariffario, sarannoriconosciute le tariffe preventivamente comunicate dall’odontoiatra al paziente.

IMPLANTOLOGIA

Impianti iuxta ossei o sottopepiostei

  • Struttura parziale in lega stellitica chirurgica per monoimpianto 325,37
  • Struttura parziale in lega stellitica chirurgica nelle libere distali per sella 488,05
  • Struttura parziale in lega stellitica chirurgica (zone anteriori, superiori ed inferiori) 542,28
  • Struttura totale in lega stellitica chirurgica per arcata 826,33

Struttura in titanio o ricoperta da materiali bioinerti 30% di maggiorazione sulle cifre sopra elencate

———-

N.B. – 1) Il prezzo non va conteggiato per moncone perché i costi di intervento e di laboratorio non sono in relazione al numero di monconi, ma al disegno ed all’estensione della struttura:

2) Le cifre soprariportate sono comprensive di:

  • primo intervento preparatorio; porta impronte individuali;
  • presa d’impronta; sutura provvisoria;
  • secondo intervento (dopo 15 giorni circa);
  • posizionamento della struttura; sutura definitiva.
  • Impianti endo-ossei

Impianto a vite in metallo biotollerabile:

  • per vite a moncone 258,23
  • mobile fisso 325,37

Impianto ad ago in metallo biotollerabile:

  • a moncone prefabbricato 103,29
  • per ago a moncone in resina 87,80
  • per ago a moncone in resina con saldatura 123,95

Impianto a lama in metallo biotollerabile:

  • a moncone fisso 361,52
  • per lama a moncone mobile 433,82

Per impianti metallici ricoperti da materiali bioinerti o impianti non metallici (ceramiche, carbon vitrous ed altri)

———-

N.B. – Negli impianti a lama non è stata fatta differenza tra uno o due monconi perché prezzo di acquisto del manufatto e tempi di intervento presentano differenze trascurabili.

Quanto Costa il Dentista? ultima modifica: 2015-12-26T16:44:03+00:00 da Fabio Cozzolino